MENU
Azienda Energetico

Il fotovoltaico di Zte (tlc) sbarca in Italia e apre una sede a Milano

Zonergy, il braccio delle energie rinnovabili del big delle telecomunicazioni cinese, apre una sede che vuole diventare punto di riferimento per la sua espansione in Europa. Intesa con Desasolar per la distribuzione dei prodotti che comprendono anche microgrid di ultima generazione


27/07/2022 10:34

di Nicola Carosielli - Class Editori

settimanale
Hu Kun, ceo di Zte Italia

L'Italia è pronta a diventare il centro delle ambizioni cinesi sull'Europa in campo rinnovabile. Ad affacciarsi sul mercato è Zonergy, il braccio rinnovabile di Zte (il colosso cinese delle tlc) nato nel 2007, attivo in soluzioni integrate di microgrid intelligenti e specializzato in soluzioni avanzate nel fotovoltaico, che ha scelto di avviare la campagna europea partendo da Milano. Il gruppo asiatico ha infatti inaugurato la sua sede a Milano con l'obiettivo di entrare nel settore delle energie rinnovabili in Europa, offrendo alcune soluzioni avanzate in termini di pannelli solari, moduli fotovoltaici e soluzioni di accumulo di energia a tutti i professionisti del settore dell'energia solare che operano nel settore residenziale, commerciale e su larga scala.

Una scelta che potrebbe avere un grande impatto sul mercato europeo delle energie rinnovabili, considerando i link che potrebbero crearsi con l'Asia e l'Africa, mercati in cui Zonergy ha un'ampia presenza delle energie rinnovabili e in cui fornisce soluzioni fotovoltaiche e di accumulo di energia di alta qualità. Per la distribuzione delle proprie soluzioni in Italia, Zonergy lavorerà in sinergia con Desasolar, la nuova business unit di Desa (società specializzata nella distribuzione di prodotti elettronici con un fatturato di 130 milioni di euro) sotto il coordinamento del gruppo Obor (società attiva nell'import-export con la Cina). L'accordo tra Zonergy e Desasolar è stato siglato ieri in occasione dell'inaugurazione della nuova sede, avvenuta al Four-Seasons di Milano.

In questa occasione il vicepresidente esecutivo di Zonergy, Kevin Changbin Qiu, ha commentato l'accordo sostenendo che «dopo anni di ricerca e sviluppo, siamo più che pronti per entrare nel mercato europeo» e che «questo settore acquisirà più trazione nel tempo con un fabbisogno energetico sempre crescente, motivo per cui intendiamo ospitare un ambizioso piano di crescita per l'Europa che sarà lanciato nei prossimi mesi». Da parte sua, Francesco Desantis, cfo di Desasolar, ha aggiunto di essere «onorati di poter collaborare con Zonergy e siamo certi di poter dare un grandissimo contributo, stanziando le necessarie risorse, affinché la partnership possa decollare in tempi rapidissimi creando valore, oltre che agli stakeholders, all'Italia intera oggi alle prese con grandi difficoltà proprio energetiche».

In questo contesto, Zonergy punta ad affermarsi in Italia come un'azienda riconosciuta per l'esperienza globale in campo fotovoltaico (con oltre 2,2 Gw di capacità installata) e nell'accumulo di energia, per poi estendere il proprio know-how al resto dei clienti europei, nell'intento di percorrere una Via energetica della Seta.

Come detto, Zonergy è stata fondata nel 2007 su iniziativa di Zte e rappresenta un gruppo tecnologico a tutti gli effetti ma specializzato in soluzioni integrate di microgrid intelligenti. L'azienda si è impegnata a fornire ai clienti soluzioni di microgrid intelligenti di prima classe, realizzati grazie ai propri team che operano nella ricerca e sviluppo, produzione, vendita e commercio, progettazione e implementazione di progetti, gestione dell'energia e ottimizzazione dell'utilizzo complementare di energia in varie forme, come eolica, solare, idroelettrica, così come accumulo di energia e ricarica. (riproduzione riservata)


Chiudi finestra
Accedi